Liceo Scientifico "A. Genoino"
via Ernesto Di Marino, 12 - Cava de' Tirreni (SA) -- Tel. e Fax 089.464459 - email:saps09000c@istruzione.it

Registro elettronico

Stazione Meteo e Webcam Liceo Genoino

Camera Live Image

Veduta di Cava e del Monte Castello dal Liceo Scientifico Genoino

Stazione Meteo
Dati meteo e studio climatico
Diretta streaming
 
Accesso biblioteca
WebMail
Sicurezza

Credits

Dirigente Responsabile
Dirigente Scolastico 
Prof.ssa Maria Olmina D'Arienzo


Responsabili del sito web
Prof. Giuseppe Di Giuseppe
Prof.ssa Maria Fausta Santoro


Realizzazione grafica e struttura sito web
Assistente Tecnico
Pietro Capuano




Bussola della Trasparenza

Liceo Genoino

La storia del Liceo




Negli anni Cinquanta e Sessanta del secolo scorso, molti ragazzi e ragazze di Cava de’ Tirreni, di Vietri sul Mare, di Nocera Superiore, di Roccapiemonte, di Siano e di zone limitrofe, erano costretti ad andare a Salerno, con il treno o altri mezzi di trasporto, per poter frequentare il Liceo scientifico dove c’era, allora, il solo liceo scientifico “Giovanni da Procida”, dislocato in vari edifici insufficienti e disagiati. L’amministrazione comunale di Cava de’ Tirreni, nel corso dell’anno scolastico 1968/’69, avanzò, più volte, la richiesta ufficiale al Provveditore agli Studi di Salerno, al Ministro della Pubblica Istruzione ed al preside.


Negli anni Cinquanta e Sessanta del secolo scorso, molti ragazzi e ragazze di Cava de’ Tirreni, di Vietri sul Mare, di Nocera Superiore, di Roccapiemonte, di Siano e di zone limitrofe, erano costretti ad andare a Salerno, con il treno o altri mezzi di trasporto, per poter frequentare il Liceo scientifico dove c’era, allora, il solo liceo scientifico “Giovanni da Procida”, dislocato in vari edifici insufficienti e disagiati. L’amministrazione comunale di Cava de’ Tirreni, nel corso dell’anno scolastico 1968/’69, avanzò, più volte, la richiesta ufficiale al Provveditore agli Studi di Salerno, al Ministro della Pubblica Istruzione ed al preside.


La richiesta raggiunse il suo scopo il 1° ottobre 1969, quando iniziarono le lezioni del Liceo Scientifico di Cava, come sezione staccata, con 104 alunni suddivisi in 4 classi; tale numero si sviluppò, nell’arco di cinque anni, da 104 a 421 come segue:

    Anno scolastico 1969/1970: 4 classi per 104 alunni; la maggioranza dei ragazzi erano residenti a Cava, ma l’istituto ne raccoglieva da Vietri sul Mare, Nocera Superiore, Roccapiemonte e Siano.

  • Anno scolastico 1970/1971: 7 classi per 206 alunni.

  • Anno scolastico 1971/1972: 11 classi per 301 alunni.

  • Anno scolastico 1972/1973: 14 classi per 347 alunni.

  • Anno scolastico 1973/1974: 16 classi per 421 alunni.

Nell’anno scolastico 1974/1975 il liceo scientifico di Cava si staccò da quello di Salerno diventando Liceo Scientifico Statale “Andrea Genoino” (dal nome di un illustre storico e filosofo cavese vissuto nel secolo scorso) e divenendo presto un grosso istituto con oltre 1.000 alunni e 80 insegnanti distribuiti in 8 sezioni e 40 classi.

La presidenza della sezione staccata era, ovviamente, affidata a quella del liceo salernitano, prof. Emilio Di Leo, che scelse, come fiduciario a Cava, il prof. Vincenzo Cammarano. Con la raggiunta autonomia, nel 1974 divenne preside titolare il prof. Luigi Brescia Morra a cui successero il prof. Vincenzo Cammarano (preside facente funzione dal 1975 al 1977), il prof. Donato Cosimato (1977/’78), il prof. Mauro Prisco (1978/’79), il prof. Cesare De Sio (1979/’80), la prof.ssa Emilia Persiano (1990/2009) ed infine, attualmente alla guida dell’istituto, la prof.ssa Maria Olmina D’Arienzo a cui è stato affidato dall’anno scolastico 2009/’10, il più grosso istituto della cittadina.